SI TORNA A CASA

Erano ormai un paio di stagioni che il diamante di Tzamberlet ad Aosta scuoteva mestamente il capo, intristito dalla mancanza di spikes a pettinarne l'erba, dall'assenza di tonfi sordi di palline nei guantoni e privo del classico rumore di campana delle mazze di alluminio a colpire la palla. Solcato negli ultimi anni soltanto sporadicamente in settimana da pochi e sopratutto "datati" mestieranti del "batti e corri". Sabato scorso i piccoli Bugs lo hanno fatto rinascere e sorridere, disputando la prima partita ufficiale casalinga dopo tanti, troppi giorni senza partite,  il nuovo "vernissage" ha offerto un ottimo spettacolo: il contrasto del rosso della terra, del verde dell'erba e del bianco delle righe di gesso si è offerto anche ad un inaspettato pubblico e dopo il pomeriggio di gare con il Novara, spazio ai giochi dei piccoli e alle chiacchiere dei grandi, tra libagioni e corse in base. Veder giocare i ragazzi in forma "semi-libera" nel post partita fa pensare: decisione, velocità, sorrisi e impegno allo spasimo ne caratterizzano l'espressione, quella che solo a tratti appare nei match "ufficiali" e che rappresenta il nostro obiettivo, riuscire a far coincidere le due immagini... I risultati! I Ragazzi di Federico Monti ne perdono due (4-8 e 1-5) con buone cose sul monte di lancio e tante battute e se giocano sempre così il divertimento è assicurato! I seniores della C strappano meritatamente la vittoria a Torino con la Juve per 5-4, sfruttando alcune decisive indecisioni avversarie.