AVANTI CON ENTUSIASMO!

Il buon lavoro si dice che paghi...Sinceramente non sono d'accordo; spesso si può lavorare bene e non ottenere risultati, o il contrario. Il vero nocciolo della questione è COSA si intende per "risultato". Il nostro obiettivo è costruire e sotto questo punto di vista il baseball ad Aosta sta edificando. Questo non significa fermarsi, ma trovare strade diverse per migliorare e modificare il lavoro e cercare di fare meglio. L'esempio dell'attività giovanile è evidente: bello giocare a baseball, ma bisogna trovare una strada per far sì che molti più ragazzi si avvicino e si affezionino a questo gioco. Probabilmente bisogna renderlo più semplice, almeno fino ad una certa età e su questo vorremmo lavorare con tutte le società e la Federazione in futuro. Intanto i ragazzi di coach Monti proseguono nella loro bella stagione: giocano e si divertono e questo è l'importante. Ad Aosta i piccoli Bugs vincono due partite con la Juve 98 (11-8 e 12-5), mentre una nota speciale va alla formazione di serie C. Sul diamante valdostano si torna a giocare anche a livello seniores e l'inaugurazione del campo "grande" coincide con una gran bella prova dei rossoneri che sconfiggono l'imbattuta capolista Vercelli per 12-7. Come sempre in questi casi serve che una squadra, quella più debole, giochi su buoni livelli e che gli avversari, più forti, sbaglino qualcosa. Tutto questo avviene una volta ogni tanto: catcher Monti guida alla perfezione i lanci di due straordinari Franchino e Bellino, in attacco i Bugs incidono tutti, mentre il Vercelli accusa un paio di passaggi a vuoto.